http://www.studiodellunto.eu/wp-content/themes/fullscreen
altro

Rightbox

10 Giugno 2019

Omessa indicazione costi della manodopera: la sentenza della Corte di Giustizia (Corte di Giustizia dell’Unione Europea, sentenza n. C-309 del 2 maggio 2019)

Nella vicenda in esame, un Ente pubblico ha bandito una gara di appalto senza richiamare espressamente l’obbligo per gli operatori di indicare nell’offerta economica i costi della manodopera, prescritto all’art. 95, comma 10, del Codice. Dopo la scadenza del termine per la presentazione delle offerte, il Comune, attivando il soccorso istruttorio, ha invitato alcuni offerenti a indicare i loro costi della manodopera, successivamente aggiudicando la gara a uno di questi. La seconda in graduatoria ha proposto ricorso volto all’annullamento dell’aggiudicazione sostenendo che l’aggiudicataria avrebbe dovuto essere esclusa dalla procedura di gara per aver omesso di indicare i costi della manodopera, senza possibilità di riconoscerle il beneficio del soccorso istruttorio. Il giudice italiano precisava che il legislatore nazionale, quando ha adottato il codice dei contratti pubblici al fine di recepire nel nostro ordinamento la direttiva 2014/24, ha espressamente previsto l’obbligo per gli offerenti di indicare i costi della manodopera, escludendo la facoltà, per l’amministrazione aggiudicatrice, di fare ricorso alla procedura di soccorso istruttorio.  Ad avviso della CGUE, sebbene il giudice del rinvio abbia rilevato che il bando di gara non richiamava espressamente l’obbligo di indicare, nell’offerta economica, i costi della manodopera, è altrettanto vero che lo stesso bando specificava che si applicavano le norme del codice dei contratti pubblici. Ne consegue che qualsiasi offerente ragionevolmente informato e normalmente diligente era in grado di prendere conoscenza delle norme pertinenti applicabili alla procedura di gara, incluso l’obbligo di indicare nell’offerta economica i costi della manodopera. Pertanto, la mancata indicazione dei costi della manodopera comporta l’esclusione dell’offerente interessato senza possibilità di ricorrere al soccorso istruttorio, anche nel caso in cui il bando di gara non richiamasse espressamente l’obbligo di fornire detta indicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *