http://www.studiodellunto.eu/wp-content/themes/fullscreen
altro

Rightbox

News

6 Luglio 2020

L’Adunanza Plenaria sul dies a quo per impugnare l’aggiudicazione: il mancato coordinamento tra Codice e c.p.a. non deve pregiudicare il diritto di difesa (Consiglio di Stato, Adunanza Plenaria, n. 12 del 2 luglio 2020)

In base agli articoli 29 e 76 del Codice, l’individuazione del dies a quo per l’impugnazione dell’aggiudicazione della gara dipende dal rispetto da parte della stazione appaltante delle formalità inerenti all’informazione e alla pubblicazione degli atti, nonché dalle azioni dell’impresa che eventualmente effettui l’accesso informale tramite una ‘richiesta scritta’ che deve essere evasa entro il […]

6 Luglio 2020

Illeciti professionali: va dichiarato solo quel che in concreto, “secondo esperienza e ragionevolezza”, si presenta come un grave inadempimento (TAR Brescia, sezione I, sentenza n. 368 del 15 maggio 2020)

La vicenda trae origine dall’impugnazione, da parte del concorrente secondo classificato, del provvedimento di aggiudicazione di una gara, indetta dal Ministero della Difesa, avente ad oggetto la progettazione esecutiva e la realizzazione di diversi manufatti presso l’Aeroporto Militare di Ghedi (BS). La ricorrente lamentava, ex multis, l’omessa esclusione dalla gara dell’impresa aggiudicataria alla luce del […]

6 Luglio 2020

Sulla comunione ereditaria (Corte di Cassazione, Sez. 6, Ordinanza n. 5993 del 04 marzo 2020)

Nel giudizio di scioglimento della comunione ereditaria, la stima per la formazione delle quote di beni in comunione va effettuata al tempo della divisione, avendo riguardo ad ogni elemento incidente sul valore di mercato, sicché, qualora “lite pendente” sia disposta un’espropriazione per pubblica utilità su immobili della massa comune, occorre tener conto, tra le componenti […]

6 Luglio 2020

Danno da lucro cessante risarcibile su prova indiziaria: sono esclusi soltanto i mancati guadagni meramente ipotetici, perché dipendenti da condizioni incerte. (Corte di Cassazione, sezione I civile ordinanza 6 giugno 2020, n. 10750)

Il danno da lucro cessante è uno degli istituti più controversi per l’interprete. Tuttavia, l’orientamento prevalente informa che ogni diminuzione che il patrimonio di un  danneggiato ha subito in conseguenza del fatto illecito e l’accrescimento che lo stesso avrebbe conseguito, se ad impedirlo non fosse intervenuto il fatto generatore del danno, non necessita di una […]

6 Luglio 2020

Contratto preliminare: sulla presenza delle menzioni catastali (Sentenza n. 12654 del 25 giugno 2020)

In tema di contratto preliminare, la presenza delle menzioni catastali, ex art. 29, comma 1-bis, della l. n. 52 del 1985, rappresentando, al pari di quanto previsto per le menzioni edilizie ed urbanistiche, una condizione dell’azione ex art. 2932 c.c., deve sussistere al momento della decisione – la relativa produzione potendo intervenire anche in corso […]

24 Giugno 2020

La presunzione di anomalia non opera in caso di due partecipanti alla gara (TAR Lombardia, sentenza dell’11 giugno 2020 n. 1048)

Una struttura ospedaliera ha indetto una procedura aperta per l’aggiudicazione di un contratto di fornitura cui hanno partecipato due operatori economici. All’esito della gara, la seconda classificata proponeva ricorso avverso l’aggiudicazione lamentando, oltre all’erroneità nell’attribuzione dei punteggi sotto vari profili, la violazione della disciplina sulle offerte anormalmente basse. In particolare, il ricorrente lamentava che la […]

24 Giugno 2020

Sui limiti di utilizzabilità dei criteri on-off, nell’ambito dell’offerta economicamente più vantaggiosa (TAR Lombardia, sentenza dell’8 giugno 2020 n. 1010)

La questione giuridica è stata affrontata (nuovamente) nella sentenza in esame, in ordine ad una procedura per l’affidamento del servizio di facility management per stabili, in cui un concorrente censurava la legge di gara, che contemplava dei criteri di valutazione dell’offerta predefiniti. Più precisamente, il bando avrebbe previsto un criterio on-off che avrebbe negato alla […]

24 Giugno 2020

Misura di self cleaning adottata dalla società colpita da interdittiva antimafia al solo scopo di eliminare in apparenza gli effetti del provvedimento (Consiglio di Stato, sentenza n. 3945 del 19 giugno 2020)

È elusiva del provvedimento di interdittiva antimafia ( adottato dal Prefetto nei confronti di una società il cui consulente esterno è vicino agli ambienti della malavita organizzata) la misura di self cleaning posta in essere dalla società qualche giorno dopo l’adozione del provvedimento stesso. La misura, consistente nella revoca dell’incarico per giusta causa, essendo stata […]

24 Giugno 2020

La precedente risoluzione di un contratto di appalto non autorizza l’esclusione dalla nuova gara per illecito professionale (Tar Lazio Sentenza 12 giugno 2020, n. 649)

No all’esclusione dalla gara a causa di una precedente risoluzione contrattuale motivata con l’attribuzione di un “grave illecito professionale”. Lo ha chiarito il Tar , accogliendo il ricorso di una Srl contro la delibera di Trenitalia che l’aveva esclusa da un appalto (di 220mila euro) per la fornitura di prodotti chimici. Pur risultando la migliore offerta, […]

24 Giugno 2020

Condominio, l’amministratore non può “mediare” se manca la delibera autorizzativa (Corte di cassazione – Ordinanza n. 10846 dell’8 giugno 2020)

La domanda avanzata contro un condomino moroso per il versamento dei contributi condominiali – dovuti in base a regolare approvazione del consuntivo – viene dichiarata improcedibile dal giudice di pace, a causa della mancata adozione da parte dell’assemblea condominiale (pur convocata a tal fine, ma andata deserta) della delibera di autorizzazione all’amministratore a partecipare alla […]